Satellite

Sinottica

Satellite Alpi

Radar

Webcam Como Lago

Webcam Rovenna

Con l'inizio del mese il freddo si impossessa della nostra provincia. Pur trovandoci al margine della depressione presente sull'Italia centro meridionale, nuovo nevischio riprende a cadere dalla sera del 1° febbraio.

ricciolino
1 febbraio: depressione di rara bellezza sull'Italia

La precipitazione si esaurisce la notte del 2 febbraio, lasciando al suolo all'osservatorio di Monteolimpino 9 cm di neve nuova: sarà l'unico accumulo precipitativo del mese. Il freddo continua e si acuisce: secondo giorno consecutivo di ghiaccio, ossia con temperatura massima che non riesce ad andare in positivo.

como 1 como 2
como 3 como 4
1 febbraio: Como in notturna (foto: G.Asnaghi)

Il 3 febbraio cessa l'afflusso umido e si sviluppano schiarite che fanno crollare le temperature in conseguenza del forte irraggiamento: prima della mezzanotte la minima giornaliera si fissa a -8,2°C, vale a dire la quarta temperatura più bassa mai registrata dal 1989. Ma è solo l'antipasto e nei giorni successivi tale valore verrà superato per ben 5 volte. Con il rasserenamento si può inoltre ammirare lo spettacolo del nordovest innevato (fonte: Modis/Nasa):

neve

Il 4 febbraio siamo a pieno titolo nel gelo siberiano: la temperatura in provincia scende sino a -14°C.

Temperature minime del 4 febbraio in alcune stazioni del Comasco
Mariano Comense -14,2°C
Carimate Vedroni -13,8°C
Bellagio loc. Cernobbio -13,7°C
Olgiate Comasco -13,4°C
Colma di Sormano -13,3°C
Verzago -13,3°C
Monteolimpino -9,9°C
Como città murata -7,1°C
Ossuccio -4,3°C

Il 5 ed il 6 febbraio si replica: in particolare lunedì 6 febbraio risulta essere nella maggior parte delle località la giornata più fredda. A Monteolimpino è il sesto giorno consecutivo di ghiaccio (mai accaduto dal 1989: nel dicembre 1996 si arrivò a 5 giorni consecutivi) e viene eguagliato il record di minima del dicembre 2009 con -10,6°C. Per uno sguardo completo alle temperature, non solo nel Comasco, ma anche in tutta la Lombardia e limitrofi suggeriamo il seguente link: temperature del 6 febbraio 2012 a cura del Centro Meteo Lombardo. Da notare le zone lacustri con temperature massime leggermente positive e soprattutto Dongo con +3,1°C a causa dell'ingresso del vento da nord limitato all'alto Lario.

Il 7 febbraio, per il terzo giorno consecutivo, a Monteolimpino si superano i -10°C di minima, ma di giorno e dopo una settimana si torna, per la prima volta nel mese, in positivo. L'afflusso gelido si interrompe infatti temporaneamente dando un po' di tregua almeno nelle ore diurne.

cosia
8 febbraio: candele di ghiaccio lungo il Cosia a Tavernerio (foto: G. Tettamanti)

L'8 e il 9 febbraio si assiste così ad una "scaldata" relativa con le massime che in giornata rimontano fin verso i 5 gradi.

Il 10 febbraio una nuova goccia fredda partita un paio di giorni prima praticamente da Capo Nord entra sull'area del Mediterraneo: il tutto da noi si traduce con la rotazione dei venti dai quadranti settentrionali a quelli orientali, con qualche fiocco portato dal vento, ma soprattutto con un nuovo sostanziale calo delle temperature.

La prima decade del mese si chiude addirittura 8 gradi sotto la media: crollano quasi tutti i record di freddo del periodo e molti anche assoluti relativamente agli ultimi 25 anni almeno. Vale la pena notare che sinora dal 1989 solo altre due decadi avevano chiuso con temperature medie sotto lo zero: la prima nel febbraio 1991 (-1,3°C) e la seconda nel dicembre 2001 (-0,1°C): i -3,0°C di questa decade rappresentano dunque un valore eccezionale.

Riepilogo temperature prima decade di febbraio a Monteolimpino
  media minime media massime media minima assoluta massima assoluta
2012 -6,9°C 0,8°C -3,0°C -10,6°C 4,9°C
media 1989-2011 0,6°C 9,1°C 4,9°C    
record negativo -4,9°C (1991) 2,2°C (1991) -1,3°C (1991) -10,5°C (1991)  
record positivo 3,4°C (2000) 13,1°C (2011) 7,7°C (2000)   18,3°C (1995)

Anche la seconda decade inizia all'insegna del gelo e del secco. Nuovi record del periodo vengono continuamente battuti: il 12 febbraio la minima scende sotto i -8°C e viene registrata un'altra giornata di ghiaccio. Il giorno successivo si scende fino a -8,6°C: un'altra minima eccezionale, poi da qui in avanti comincia la risalita. Ma prima di dar conto del resto del mese, di seguito la tabella delle 10 temperature più basse mai registrate a Monteolimpino dal 1989:

Data Temperatura
20.12.2009 -10,6°C
6.2.2012 -10,6°C
7.2.1991 -10,5°C
5.2.2012 -10,1°C
7.2.2012 -10,1°C
4.2.2012 -9,9°C
30.12.1996 -9,0°C
13.2.2012 -8,6°C
3.2.2012 -8,2°C
12.2.2012 -8,1°C

E' di solare evidenza la straordinarietà dell'evento occorso: ben 7 temperature minime sulle 10 più basse degli ultimi 24 anni sono state registrate durante questa irruzione. Per un approfondimento mirato sulle due settimane di freddo di origine siberiana si veda l'articolo di Giuseppe Aceti già pubblicato sul sito.

Da qui in poi, come già accennato, l'inverno pare ritornare sui suoi passi: con l'improvviso e per certi versi inatteso ricompattamento del vortice polare, assistiamo al ritorno dell'ingerenza anticiclonica sull'Europa occidentale, accompagnata da correnti nordoccidentali più miti (favonio il 15 febbraio) che velocemente sciolgono la poca neve che pure era resistita al suolo per oltre due settimane. Il 16 febbraio rientra aria più umida ed insalubre da oriente; di seguito il momento del rientro catturato dalla nostra webcam di Rovenna:

10 10.30 11
16 febbraio: ore 10.05 16 febbraio: ore 10.30 16 febbraio: ore 11.00

Nei giorni successivi continua inesorabile la rimonta delle temperature, temporaneamente interrotta da un episodio nebbioso proprio alla fine della decade: nonostante ciò, la seconda decade chiude comunque con temperature inferiori alla norma di 3 gradi.

Riepilogo temperature seconda decade di febbraio a Monteolimpino
  media minime media massime media minima assoluta massima assoluta
2012 -2,3°C 7,2°C 2,5°C -8,6°C 13,4°C
media 1989-2011 1,0°C 9,8°C 5,4°C    
record negativo -2,9°C (1991) 4,1°C (1994) 1,0°C (1994) -7,0°C (1991)  
record positivo 4,0°C (2011) 15,4°C (1998) 9,4°C (1998)   21,0°C (1990)

Il dominio anticiclonico continua anche nella terza decade: il giorno 24 febbraio si registrano 18,9°C a Monteolimpino e in città si superano i 20 gradi.

1967
sembra il 2012, ma è il 22 febbraio 1967: la storia si ripete...

...e pensare che 5 giorni prima la situazione era questa:

17 febbraio 1967
17 febbraio 1967: fino a 60 cm di neve in periferia di Como

Il 25 febbraio la colonnina di mercurio si ferma a 20,8°C, sfiorando il record di 21,0°C del 15 febbraio 1990.

Temperature massime del 25 febbraio in alcune stazioni del Comasco
Rovenna di Cernobbio 22,2°C
Como Aero Club Lago 22,1°C
Como città murata 22,1°C
Dongo 21,9°C
Como Università 21,8°C
Olgiate Comasco 21,8°C
Monteolimpino 20,8°C
Brunate San Maurizio 17,6°C
Moltrasio 16,7°C

Da notare come in una stazione lacustre come quella di Moltrasio, la massima sia risultata inferiore persino ad una stazione in quota a quasi 900 metri slm come quella di San Maurizio.

Il 26 febbraio, come se non bastassero il secco e il caldo già presenti, una nuova giornata favonica interessa la provincia: gli ingredienti ci sono tutti perché si manifestino i primi importanti incendi boschivi.

incendio
26 febbraio: Canadair in azione in Val Segur (Val Cavargna) (foto: G.Asnaghi)

Il 29 febbraio il mese chiude con una giornata che potenzialmente potrebbe essere ancora più calda. In Valtellina la giornata è classificabile come estiva: a Chiavenna si superano i 25 gradi. Da noi in quota si registrano temperature più alte che al piano: a San Maurizio e a Casasco si sfiorano i 20 gradi, alla Colma di Sormano a 1124 m si superano i 17. A bassa quota (Monteolimpino solo 15,3°C) ci salvano le banner clouds (nubi a bandiera) presenti che limitano al minimo il soleggiamento. Per un approfondimento sulla genesi di tali nubi ed anche altre si veda l'interessantissimo articolo del Centro Meteo Lombardo.

banner
29 febbraio: banner clouds sulla nostra provincia (fonte Modis/Nasa)

La terza decade chiude così sopra media di oltre 2 gradi.

Riepilogo temperature terza decade di febbraio a Monteolimpino
  media minime media massime media minima assoluta massima assoluta
2012 2,1°C 14,7°C 8,4°C -1,3°C 20,8°C
media 1989-2011 1,9°C 10,4°C 6,2°C    
record negativo -1,9°C (2005) 5,2°C (2005) 1,6°C (2005) -4,0°C (1993)  
record positivo 6,8°C (1990) 15,9°C (1990) 11,3°C (1990)   19,0°C (1990)

Il mese di febbraio chiude comunque con temperature sotto media di 3 gradi, risultando il più freddo dal 1989.

Riepilogo temperature mese di febbraio a Monteolimpino
  media minime media massime media minima assoluta massima assoluta
2012 -2,5°C 7,3°C 2,4°C -10,6°C 20,8°C
media 1989-2011 1,1°C 9,8°C 5,4°C    
record negativo -1,9°C (2003) 6,2°C (1996) 2,8°C (2003) -10,5°C (1991)  
record positivo 3,9°C (1990) 12,7°C (1990) 8,3°C (1990)   21,0°C (1990)

grafico

E con precipitazioni inferiori alla norma dell'86%.

Riepilogo precipitazioni mese di febbraio a Monteolimpino
1a decade 9,5 mm
2a decade 0,0 mm
3a decade 0,0 mm
mese 9,5 mm
media 67,2 mm
record negativo 0,0 mm (1993)
record positivo 199,2 mm (2009)

I giorni sereni o poco nuvolosi sono stati 18, quelli con precipitazioni 2 (tutti con neve per un totale di 9 cm accumulati), quelli favonici 2 ed è stato registrato anche un giorno con nebbia.

Contestualizzando il mese appena trascorso in un periodo di osservazioni più lungo, servendoci dei dati registrati in convalle, non possiamo fare a meno di notare come, pur nell'eccezionalità dei valori registrati, soprattutto come giornate di ghiaccio consecutive, non sia certo paragonabile agli storici mesi di febbraio del 1929 e del 1956.

  Febbraio 1929 Febbraio 1956 Gennaio 1985 Febbraio 2012
Temperatura media -0,8°C -1,2°C +0,4°C +3,7°C
Temperature media minime -4,3°C -4,7°C -2,3°C -0,2°C
Temperatura media massime +2,6°C +2,4°C +3,2°C +7,6°C
Temperatura minima assoluta -12,5°C -10,4°C -10,2°C -7,7°C
Joomla templates by a4joomla

Questo sito fa uso di cookie a scopo tecnico. Continuando con la navigazione acconsenti ad utilizzarli.