L’Inverno 2013-2014 in brughiera brianzola comasca

4 Marzo 2014 Non attivi Di meteocomo

Di seguito la descrizione della stagione invernale 2013-2014 ad Alzate Brianza (CO), 360 m. s.l.m., brughiera brianzola comasca, in collina tra alta pianura e fascia pedemontana. Vengono riportate considerazioni generali sul clima dell’Inverno appena concluso, con alcuni dati climatici e relativi commenti.

Brevemente, la stagione invernale 2013-2014 in brughiera brianzola comasca ha registrato, a livello termico, temperature eccezionalmente miti per tutta la stagione.

A livello precipitativo invece, la stagione invernale appena conclusa ha fatto registrare accumuli precipitativi stagionali record, segnatamente nel mese di gennaio e nel mese di febbraio. Come conseguenza della stagione molto mite, si è fatto registrare anche il record “negativo” di precipitazioni nevose nell’ultimo decennio.

Per alcuni dei dati riportati, verranno confrontati i valori meteoclimatici registrati con la serie storica disponibile presso l’osservatorio, che risulta essere di 7 anni (dalla stagione invernale 2007-2008); per la serie nivometrica invece verranno utilizzati i dati raccolti ed i valori medi riferiti alle ultime 9 stagioni invernali (serie completa dalla stagione invernale 2005-2006).

TEMPERATURE

Tabella 1. Temperature medie registrate nella stagione invernale ed in ogni singolo mese

TEMPERATURE MEDIE (°C)

Dicembre

Minima: 0,7

Media integrale: 4,0

Massima: 8,8

Gennaio

Minima: 1,8

Media integrale: 4,4

Massima: 7,4

Febbraio

Minima: 2,8

Media integrale: 5,8

Massima: 9,2

Inverno

Minima: 1,7

Media integrale: 4,7

Massima: 8,4

Tabella 2. Temperature estreme registrate in ogni singolo mese

TEMPERATURE ESTREME RILEVATE (°C)

ESTREMI più bassi

ESTREMI più alti

Dicembre

Min: -2,3

Media: 1,0

Max: 3,7

Min: 6,1

Media: 8,6

Max: 15,6

Gennaio

Min: -3,3

Media: 0,3

Max: 1,4

Min: 6,9

Media: 8,5

Max: 11,6

Febbraio

Min: 0,1

Media: 3,2

Max: 5,5

Min: 5,7

Media: 8,1

Max: 14,4

Tabella 3. Giornate con “temperature invernali” registrate nella stagione fredda

GIORNATE CON “TEMPERATURE INVERNALI” (°C)

Giorni di GELO

Giorni con T. MEDIA inferiore a 0°C

Giorni di GHIACCIO

Dicembre

19

0

0

Gennaio

6

0

0

Febbraio

0

0

0

Inverno

25

0

0

A livello di temperature l’Inverno appena trascorso ha fatto registrare valori ben superiori rispetto a quanto atteso (superiori di oltre 2 °C rispetto alle medie integrali delle ultime 7 stagioni invernali; divario che arriva ai circa 2,5 °C nei valori minimi e che risulta invece più contenuto nei valori massimi, circa 1,5 °C). Valori miti e scarti significativi dalle medie si sono registrati in tutti e 3 i mesi invernali. Inoltre, i valori delle temperature minime e delle medie integrali risultano i più alti per la stagione e per i 3 mesi in questione degli ultimi 7 anni, mentre per quanto concerne le temperature massime il valore più alto registrato negli ultimi 7 anni è solo per il mese di dicembre!

Da segnalare come, nell’arco della stagione, non vi siano mai state irruzioni fredde. Da segnalare inoltre il record negativo per le giornate di gelo (25 contro una media delle ultime 7 stagioni di 54, e addirittura nessuna giornata di gelo nel mese di febbraio); inoltre, non si sono mai registrate giorni con temperatura media inferiore a 0 °C (verso una media di 16) e nessun giorno di ghiaccio (contro una media di 4-5 a stagione).

Per completare i dati, si sono registrati durante l’Inverno, 36 giorni con cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso (40%) e 54 giorni con cielo nuvoloso o coperto (60%).

Foto 1. Mattina del 12 Dicembre 2013, una delle rare brinate della stagione invernale

PRECIPITAZIONI

Tabella 4. Precipitazioni totali registrate nella stagione invernale ed in ogni singolo mese

PRECIPITAZIONI E GIORNI CON FENOMENI

Accumuli Totali*

Giorni con Precipitazioni**

Giorni con Nebbia***

Dicembre

192,5 mm

10

5

Gennaio

295,2 mm

13

11

Febbraio

290,2 mm

16

7

Inverno

777,9 mm

39

23

* somma dei millimetri di pioggia e di eventuale neve fusa

** giorni con accumulo maggiore o uguale a 1 mm

*** giorni con almeno qualche minuto con visibilità inferiore a 1000 m

Tabella 5. Episodi nevosi nella stagione fredda

Totali stagionali: 7 giorni con episodi nevosi (dei quali 6 con accumulo misurabile), per un totale di 7,5 cm di neve misurati. 1 giorno con neve al suolo

DATA

TEMPERATURA

ACCUMULO

TIPO DI PRECIPITAZIONE

(intensità prevalente)

Min

(C°)

Media

(C°)

Max

(C°)

cm

mm

(neve fusa e/o pioggia)

densità neve (kg/mc)

22 novembre 13 0,1

3,1

5,5

1,0

11,9

Pioggia mista a neve poi neve bagnata (debole)

30 novembre 13

-0,9

0,5

1,6

0,5

0,8

160

Neve asciutta (debole)

02 gennaio 14

0,3

1,3

2,0

1,5

9,9

Pioggia poi neve bagnata (moderata)

17 gennaio 14

0,4

2,3

3,7

0,5

44,0

Pioggia poi neve bagnata poi pioggia (moderata)

29 gennaio 14

-3,3

0,3

3,5

1,0

5,3

530

Neve bagnata (debole)

30 gennaio 14

0,3

0,8

1,4

3,0

25,7

Neve bagnata poi pioggia (moderata)

10 febbraio 14

0,9

3,2

5,8

0,0

30,0

Pioggia poi neve bagnata poi pioggia (moderata)

Totale

7,5 cm

Nella stagione invernale appena conclusa, si sono osservate precipitazioni molto abbondanti, da record, (ben oltre il doppio dalla media degli ultimi 7 anni, che risulta di poco superiore ai 300 mm stagionali). Si sono così accumulati 778 mm di pioggia o neve fusa, con episodi distribuiti in ben 39 giorni (contro una media di poco più di 20 giorni a stagione), e di questi, solo in 5 giorni si è verificata una qualche fase nevosa. La distribuzione delle precipitazioni ha visto valori sopra le medie di rifermento a Dicembre (192 mm contro una media attorno ai 120 mm), molto sopra le medie di riferimento a Gennaio (295 mm contro una media di attorno ai 100 mm mensili) ed a Febbraio (290 mm contro una media attorno ai 100 mm).

Come già accennato, solo occasionali sono state le precipitazioni avvenute sotto forma di neve, con episodi presenti solo in gennaio (accumulo totale di 6 cm) ed in febbraio (senza accumulo misurabile), e con soli 2 giorni nei quali, nell’arco delle 24 ore, è caduta solo neve (e non alternata a pioggia). L’accumulo stagionale (6,0 cm) e l’accumulo dell’intera stagione fredda (7,5 cm) rappresentano il record negativo di precipitazioni nevose nella serie storica delle ultime 9 stagioni invernali (a fronte di una media di oltre 50 cm) e delle ultime 9 stagioni fredde (a fronte di una media di oltre 60 cm a stagione). Da record anche l’unico giorno con neve al suolo, osservato il 30 gennaio (a fronte degli oltre 20 giorni osservati mediamente negli ultimi 9 anni nella stagione invernale).

Da segnalare invece un temporale (grandigeno) registrato nel mese di febbraio (il giorno 26); è il primo temporale nella stagione invernale da quando si rilevano i dati pluviometrici (gli ultimi 7 anni), ennesima prova di una stagione invernale anomala…

Infine, per quanto riguarda l’umidità media della stagione invernale, essa si è attestata attorno a 84 % (a Dicembre 79%, ad Gennaio 87% e a Febbraio 87%), ben al di sopra di quanto atteso nella stagione, a seguito delle lunghe fasi perturbate che ci hanno interessato senza pause per tutta la stagione invernale. Si sono poi osservati ben 23 giorni con nebbia (rispetto ad una media di 17): le abbondanti precipitazioni hanno spesso favorito il ristagno di umidità nei bassi strati, e quindi della nebbia presente per alcune ore della giornata.

Foto 2. 30 Gennaio 2014; una delle rare giornate nevose con accumulo misurabile della stagione fredda meno nevosa degli ultimi anni, nel pomeriggio; ecco come si presentava l’Aereoclub di Verzago (fonte: http://www.avl.it/)

VENTO

Tabella 6. Vento: parametri principali della stagione invernale

VENTO: PARAMETRI PRINCIPALI

Velocità media

Raffica max

Giorni con Föhn

Dicembre

4,6 km/h

56,3 km/h

4

Gennaio

2,7 km/h

48,3 km/h

3

Febbraio

3,0 km/h

33,8 km/h

3

Inverno

3,4 km/h

10

A livello anemometrico, le condizioni sinottiche della stagione invernale hanno portato valori anemometrici in norma con quanto normalmente registrato nella stagione presso l’osservatorio; la media anemometrica è risultata di 3,4 km/h, con la direzione dominante da Nord-Nord/Ovest.

Sotto la media il numero di giorni con föhn o effetto favonico (10 giorni a fronte di una media di circa 16 giorni per stagione); sono venuti meno gli scambi meridiani che portato alcune irruzioni di aria fredda che impatta direttamente contro la barriera alpina, e che si presenta sul nostro territorio sotto forma di föhn.

Per quanto riguarda le raffiche massime della stagione, la raffica più intense di tutta la stagione la si è registrata 56,3 km/h durante una giornata perturbata di forte pioggia e non in una giornata favonica.

CONCLUSIONI

Confrontando i dati stagionali dell’Osservatorio Meteo di Alzate Brianza (presso il quale i dati vengono raccolti con stazione Davis a norma OMM dal Dicembre 2007, mentre i dati nivometrici dalla stagione invernale 2005-2006) l’Inverno appena trascorso in brughiera brianzola comasca è risultato eccezionalmente mite nelle temperature (segnatamente i valori minimi e le medie integrali), senza irruzioni fredde, con poche giornate di gelo. Le precipitazioni piovose sono risultate eccezionalmente abbondanti mentre sono risultate eccezionalmente scarse quelle nevose. Si può quindi ben dire che, più che di una stagione invernale, quella appena trascorsa sia di fatto sembrata più la prosecuzione della stagione autunnale.

Giuseppe Aceti