L’Inverno 2015-2016 in brughiera brianzola comasca

7 Marzo 2016 Non attivi Di meteocomo

Di seguito la descrizione della stagione invernale 2015-2016 ad Alzate Brianza (CO), 360 m. s.l.m., brughiera brianzola comasca, in collina tra alta pianura e fascia pedemontana. Vengono riportate considerazioni generali sul clima dell’inverno appena concluso, con alcuni dati climatici e relativi commenti.
Brevemente, la stagione invernale 2015-2016 in brughiera brianzola comasca ha registrato, a livello termico, temperature mediamente miti, con alcuni periodi eccezionalmente miti e con un’unica breve irruzione fredda di stampo invernale a gennaio.
A livello precipitativo, la stagione invernale ha visto condizioni assolutamente siccitose a dicembre e a gennaio mentre febbraio, al contrario, è risultato decisamente piovoso. Come conseguenza della stagione molto mite, le precipitazioni nevose sono risultate particolarmente scarse (con un solo episodio) e quindi ben al di sotto di quanto normalmente atteso.
Per alcuni dei dati riportati, verranno confrontati i valori meteoclimatici registrati con la serie storica disponibile presso l’osservatorio, che risulta essere di 8 anni (dalla stagione invernale 2007-2008); per la serie nivometrica invece verranno utilizzati i dati raccolti ed i valori medi riferiti alle ultime 11 stagioni invernali (serie completa dalla stagione invernale 2005-2006).

TEMPERATURE

Tabella 1. Temperature medie registrate nella stagione invernale ed in ogni singolo mese

TEMPERATURE MEDIE (C°)

Dicembre

Minima: 1,5

Media integr.: 4,9

Massima: 9,9

Gennaio

Minime: -0,3

Media integr.: 3,1

Massima: 7,3

Febbraio

Minime: 2,6

Media integr.: 6,0

Massima: 9,6

Inverno

Minima: 1,2

Media integr.: 4,6

Massima: 8,9

Tabella 2. Temperature estreme registrate in ogni singolo mese

TEMPERATURE ESTREME RILEVATE (C°)

ESTREMI più bassi

ESTREMI più alti

Dicembre

Min: -1,0

Media: 3,1

Max: 4,6

Min:5,5

Media: 7,6

Max: 14,3

Gennaio

Min: -6,2

Media: -2,1

Max: 1,5

Min: 6,1

Media: 8,3

Max: 13,8

Febbraio

Min: -1,9

Media: 2,6

Max: 4,3

Min: 6,9

Media: 9,0

Max: 15,7

Tabella 3. Giornate con “temperature invernali” registrate nella stagione invernale

GIORNATE CON “TEMPERATURE INVERNALI” (C°)

giorni di GELO

Giorni con T. MEDIA < 0°

Giorni di GHIACCIO

Dicembre

6

0

0

Gennaio

17

5

0

Febbraio

4

0

0

Inverno

27

5

0

A livello di temperature l’inverno appena trascorso ha fatto registrare valori ben superiori rispetto a quanto atteso (scarto positivo attorno a 1,5 °C rispetto alle medie integrali delle ultime 8 stagioni invernali). Valori miti e scarti significativi dalle medie si sono registrati segnatamente nel mese di febbraio (scarto positivo di +2,2 °C) e di dicembre (scarto positivo di circa 2 °C).
Da segnalare come, nell’arco della stagione, vi sia stata una unica irruzione fredda di stampo invernale, che ci ha interessato tra il 18 ed il 23 gennaio. Da segnalare inoltre il numero limitato di giornate di gelo (27 contro una media di circa 50) ed il numero limitato di giornate con temperatura media inferiore a 0 °C (5 verso una media di 15) ed infine, nessun giorno di ghiaccio (contro una media di circa 4 a stagione).
Per completare i dati, si sono registrati durante l’inverno, 45 giorni con cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso e 46 giorni con cielo nuvoloso o coperto.

Foto 1. 13 dicembre 2016, giornata umida e mite, come molte nella stagione

PRECIPITAZIONI

Tabella 4: Precipitazioni totali registrate nella stagione invernale ed in ogni singolo mese

PRECIPITAZIONI E GIORNI CON FENOMENI

Accumuli Totali*

Giorni con Precipitazioni**

Giorni con Nebbia***

Dicembre

4,1 mm

0

9

Gennaio

33,9 mm

7

8

Febbraio

205,7 mm

15

7

Inverno

243,7 mm

22

24

* somma dei millimetri di pioggia e di neve fusa

** giorni con accumulo maggiore o uguale a 1 mm

*** giorni con almeno qualche minuto con visibilità inferiore a 1000 mt.



Totali stagionali: 1 giorno con episodi nevosi (con accumulo misurabile), per un totale di 3,5 cm di neve misurati. 2 giorni con neve al suolo

Nella stagione invernale appena conclusa, si sono osservate precipitazioni al di sotto di quanto normalmente atteso. Si sono così accumulati 244 mm di pioggia o neve fusa (contro una media di circa 350 mm/stagionali), con episodi distribuiti in 22 giorni (contro una media di 24 giorni a stagione); di questi, in solo episodio nevoso. La distribuzione delle precipitazioni ha visto record negativo assoluto della stazione meteorologica registrato nel mese di dicembre (con 4 mm, per lo più a seguito di brina o rugiada, e nessun giorno di pioggia); le precipitazioni sono poi risultate piuttosto scarse a gennaio mentre a febbraio si sono registrate precipitazioni ben superiori alla norma.

Come già accennato, l’accumulo stagionale di neve, a seguito dell’unico episodio occorso il 4 gennaio (3,5 cm) rappresenta un valore record (negativo), significativamente inferiore nella serie storica delle ultime 11 stagioni fredde (a fronte di una media di oltre 50 cm a stagione). Ben inferiore a quanto normalmente atteso anche il numero di giorni con neve al suolo (2 contro una media di 20).
Da segnalare come si siano registrati ben 2 temporali a febbraio, dei quali uno grandigeno.
Infine, si sono osservati ben 24 giorni con nebbia (rispetto ad una media di circa 16): le numerose giornate di alta pressione hanno favorito spesso il ristagno di umidità nei bassi strati, e quindi la formazione e persistenza della nebbia.

VENTO

Tabella 5 Vento: parametri principali della stagione invernale

VENTO: PARAMETRI PRINCIPALI

Media vento

Raffica max

Giorni con föhn

Dicembre

3,0 km/h

22,5 km/h

0

Gennaio

3,4 km/h

54,7m/h

6

Febbraio

3,4 km/h

64,4 km/h

5

Inverno

3,3 km/h

11

A livello anemometrico, le condizioni sinottiche della stagione invernale hanno portato valori anemometrici in linea con quanto normalmente registrato nella stagione presso l’osservatorio; la media anemometrica è risultata di 3,3 km/h (contro una media di 3,3 km/h), con la direzione dominante da nord-ovest.

Inferiore alla media il numero di giorni con föhn o effetto favonico (11 giorni a fronte di una media di circa 17 giorni per stagione); i lunghi periodi anticiclonici non hanno favorito troppo spesso la ventilazione sostenuta dai quadranti settentrionali.
Per quanto riguarda le raffiche massime della stagione, la raffica più intensa di tutta la stagione (oltre 64 km/h) la si è registrata il 3 febbraio proprio durante una giornata favonica.

CONCLUSIONI

Confrontando i dati stagionali dell’Osservatorio Meteo di Alzate Brianza (presso il quale i dati vengono raccolti con stazione Davis a norma OMM dal Dicembre 2007, mentre i dati nivometrici dalla stagione invernale 2005-2006) l’Inverno appena trascorso in brughiera brianzola comasca è risultato decisamente mite nelle temperature, con pochi e brevi periodi freddi e di stampo invernale, con poche giornate di gelo e, più in generale, di freddo. Le precipitazioni sono risultate scarse, molto scarse quelle nevose.

Giuseppe Aceti